mercoledì 31 agosto 2016

Non chiamatele vacanze...

Oggi sono un po' nervosa, sappiatelo..se ieri era il primo giorno di lavoro e allora ero ancora peace&love con il profumo di mare ancora nel naso, oggi sono più "sgrunt...".
E potrei rispondere male a chiunque mi chieda come sono andate le vacanze, chiunque lo chieda ovviamente non è mai andato in vacanza con bambini di età anagrafica che oscilla tra i 7 e i 4 anni.
Credo che mi abbiano chiamato circa 35mila volte..che diviso per 24 giorni significa circa millequattrocento volte al giorno cioè, se consideriamo tutta la giornata di 24 ore, siamo su una media di 1 volta al minuto... una volta al minuto Lei e una volta al minuto Lui, quindi li ascoltavo in stereo di continuo. Fortunatamente il papà, ovviamente coinvolto anche lui nel richiamo instancabile, mi ha prontamente sostenuto e riuscivamo ad alternarci per cercare di conservare quel poco che ci resta della nostra sanità mentale.
Ma a parte questo, a parte le palettate in testa e la sabbia lanciata amorevolmente negli occhi tra i nani di cui sopra, a parte questo, le vacanze sono andate meravigliosamente.
L'Abruzzo è un posto per famiglie, ma non le famiglie sportive sempre in movimento ...le famiglie come noi, quelle da ciabatta / casa /spiaggia / caffè / castelli di sabbia / bagno / sole / pizzetta / frittomisto / arrosticini / pisolino /aperitivo / doccia / giostrine.
E poi come previsto ci siamo abbuffati di pesce buonissimo e arrosticini in quantità da buttarsi per terra.
Insomma una vacanza come ne avevamo bisogno per levarci tutta la stanchezza di dosso.
E direi che ci siamo riusciti benissimo! E poi grazie anche ai compagni di viaggio che ci hanno fatto sentire meno "diversi" (e il video qui sotto ne è una chiara dimostrazione..)

video

si lo so...il video è storto, ma i mezzi tecnologici a nostra disposizione sono quel che sono... :)

Se poi siette da quelle parti e vi viene un guizzo di follia e volete passa una bella serata a ballare in piazza e mangiare street food ogni estate a Colonnella organizzano sagre e feste in piazza.
Sempre a Colonnella si mangia molto bene all'Osteria Vicolo Cieco e c'è un panorama mozzafiato!
Vi consiglio gli strozzapreti con salsiccia e zafferano e i maccheroncini alla chitarra con polpettine.

Colonnella

gli arrosticini della sagra di Colonnella - da Instagram
Se invece volete passare una bella giornata in spiaggia andate allo Chalet La Tartaruga, per mangiare non dovete nemmeno spostarvi perchè all'interno dello chalet c'è anche il ristorante e i loro gnocchetti scampi e pachino valgono lo sforzo di alzarsi dalla sdraio!

spiaggia dello Chalet La Tartaruga


Nessun commento: